NON C’È IL MARE AD ALEPPO

ASMAE DACHAN

L’ERUDITA, 2021

Un libro di poesie, il terzo per la giornalista e scrittrice italo-siriana Asmae Dachan, che rappresenta un percorso nelle radici e nella memoria: la guerra in Siria, le macerie, la sofferenza, ma anche la vita, il futuro e l’Italia, terra di accoglienza, sono i temi al centro dei suoi versi. Un libro celebrazione di due città – Aleppo e Ancona, che rappresentano rispettivamente ciò che era ieri e ciò che è l’oggi – in grado di insegnare a chi legge che soltanto attraverso la memoria del passato si può andare verso il futuro.

11 Ottobre 2021