20 migranti trovati senza vita nel deserto della Libia

Quarta strage di migranti in pochi giorni.

A Melilla, in Texas, nel Mediterraneo e nel deserto della Libia, questi gli scenari delle tragedie che si sono consumate negli ultimi giorni.

A Melilla sarebbero almeno 37 le persone morte nel tentativo di entrare nell’enclave iberica. Si contano anche decine di feriti.

In Texas 50 persone sono state trovate morte asfissiate in un camion: oltre 10 i feriti, tra cui 4 bambini.

Nel Mediterraneo a seguito di un naufragio sono 22 i dispersi, 71 i migranti salvati e 1 persona è morta a bordo dell’imbarcazione su cui viaggiavano.

I corpi di 20 persone sono rinvenuti nel deserto libico, al confine tra la regione di Kufra e il Ciad.

Da gennaio 2021 più di 3200 persone hanno perso la vita nel Mediterraneo e lungo le vie di terra, cercando di raggiungere l’Europa, in fuga da guerre, persecuzioni, violazioni dei diritti, in cerca di sicurezza, di migliori condizioni di vita, di un futuro di pace.

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now