Ancona: due giovani afgani vittime dell’ennesimo viaggio disperato

SUPERFASTE’ ancora una tragedia a fare da epilogo al tentativo disperato di  17 giovani afgani di raggiungere l’Europa.

Due di loro non sono sopravvissuti alle condizioni disumane del viaggio: nascosti nel doppiofondo di un pullman, a bordo della nave Superfast 6 partita dalla Grecia e attraccata al porto di Ancona nel pomeriggio di sabato 23 giugno. Per gli altri sono state necessarie cure ospedaliere d’urgenza, uno di loro è in coma  presso l’ospedale Torrette di Ancona.

I due autisti greci sono stati arrestati e sono in corso le indagini.

Nel gruppo dei 17 ragazzi anche un minore, accolto presso una comunità del capoluogo marchigiano. Gli altri hanno presentato richiesta d’asilo e sono stati accolti nel CARA di Arcevia.

25 Giugno 2012