Cosa posso fare per i profughi ucraini?

In tanti in queste ore ci stanno chiedendo come poter aiutare i profughi in fuga dalla guerra in Ucraina. Cosa serve? Di cosa hanno bisogno? Come stanno? Siamo pronti a dare una mano!

Tanta disponibilità e solidarietà nei confronti di chi soffre da parte della società civile non ci stupisce, anzi ci conferma nella convinzione che siamo una comunità che sa essere aperta e solidale.

Insieme possiamo fare molto. Possiamo fare di più!

Migliaia di persone sono in fuga dall’Ucraina in fiamme. Una guerra improvvisa, inaspettata, inimmaginabile per una umanità ancora provata dalla pandemia. Sono in viaggio in queste ore, in fila ai confini, in cerca di un luogo sicuro, in cerca di pace. Si tratta per lo più di donne e bambini che sono stati costretti ad abbandonare tutto: casa, scuola, lavoro, familiari, padri rimasti nel Paese, a difendere la democrazia, le libertà, i diritti della loro nazione. Secondo l’UNHCR sono 500mila le persone fuggite dall’Ucraina, la stima è che ci possano essere 4 milioni di profughi.

Il Centro Astalli, insieme a operatori e volontari, è pronto a fare la sua parte nell’assistenza e nell’accompagnamento delle persone in arrivo in Italia. Hanno bisogno di cibo, di cure mediche, di assistenza legale, alloggio e di mediatori culturali che li aiutino a esprimere bisogni e aspirazioni e a comprendere un Paese che mai avrebbero pensato di conoscere.

Da 40 anni il Centro Astalli, sede italiana del Jesuit Refugee Service, è al fianco dei richiedenti asilo e dei rifugiati in Italia, in fuga da guerre e persecuzioni.

Ti chiediamo di unirti a noi in un cammino fatto di azioni concrete che non è mai semplice offerta di servizi ma costruzione di una relazione in cui ogni rifugiato ha diritto di essere accolto, ascoltato, riconosciuto nella sua dignità.

Aiutare chi scappa dall’Ucraina, aiutare i rifugiati, è un modo per riconoscersi comunità viva e solidale.GRAZIE DI CUORE da parte nostra e di quanti riusciremo a raggiungere, anche con il tuo aiuto!


Puoi garantire il tuo sostegno attraverso una donazione singola oppure con una regolare, decidendo tu importo e frequenza della donazione.

Per le donazioni:

Conto corrente postale, n. 49870009, intestato a: Centro Astalli per l’assistenza agli immigrati ODV – via degli Astalli 14/A – 00186 Roma

Bonifico bancario, Banca Intesa Sanpaolo, sede di Roma, Via del Corso 226 – 00187, Roma;
Conto corrente intestato a Centro Astalli per l’assistenza agli immigrati ODV
IBAN IT27N0306905020100000076831 – codice BIC BCITITMM

Puoi effettuare una donazione on-line con il form di fianco

GRAZIE DI CUORE da parte nostra e di quanti riusciremo a raggiungere, anche con il tuo aiuto!

Le offerte versate al Centro Astalli da persone fisiche e dagli enti soggetti all’Ires (imposta sul reddito delle società) sono deducibili dal reddito imponibile sino al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70mila euro annui (art. 14 D.L. n. 35/05). In alternativa, le persone fisiche possono detrarre dall’imposta lorda un importo pari al 19% delle offerte ma non superiore a 2.065,83 euro (art. 15 co. 1 lettera i bis DPR n. 917/86).

La detrazione o deduzione delle erogazioni liberali è consentita a condizione che il versamento sia eseguito tramite banca, ufficio postale o con assegni bancari, circolari o carte di credito.

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now