Due gesuiti uccisi in Messico: il nostro cordoglio

Nel pomeriggio del 20 giugno, a Cerocahui, Tarahumara in Messico, i padri gesuiti Javier Campos SJ e Joaquín Mora SJ sono stati uccisi mentre cercavano di difendere un uomo che cercava rifugio nella chiesa e che era inseguito da una persona armata.

Il fatto rientra nel clima crescente di violenza che sta vivendo il Paese.

“Condanniamo pubblicamente questa tragedia e chiediamo una rapida indagine e che vengano prese tutte le misure necessarie per garantire sicurezza per la comunità dei gesuiti colpita da questa tragedia e per l’intera parrocchia” così Luis Gerardo Moro Madrid SJ – Provinciale dei gesuiti del Messico in una lettera alla Compagnia di Gesù.

Anche il Padre Generale Arturo Sosa ha espresso dolore e sgomento per la morte di due confratelli

“Sono scioccato e rattristato da questa notizia. I miei pensieri e le mie preghiere sono rivolti ai gesuiti in Messico e alle famiglie di questi confratelli. Dobbiamo fermare la violenza nel mondo e così tante sofferenze inutili.”

Anche Il Centro Astalli, Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati in Italia, fa proprio l’appello di Padre Sosa. Nell’esprimere profondo cordoglio ci uniamo al dolore dei gesuiti in Messico e dell’intera Compagnia di Gesù.

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now