Lo sgombero di Ponte Mammolo. Servono soluzioni alternative alla forza

A seguito dello sgombero effettuato dalle forze dell’ordine nell’occupazione abusiva di via delle Messi D’oro nella zona di Ponte mammolo il Centro Astalli esprime preoccupazione in particolare per le modalità in cui è avvenuto. 

Lo sgombero in genere è la modalità più rapida e sbrigativa per porre fine a situazioni di degrado in cui vivono persone costrette dalla mancanza di alternative progettuali. È una misura che lascia molti profili di problematicità aperti e irrisolti.

I rifugiati che vivono in occupazione come quella di Ponte Mammolo non scelgono di vivere in condizioni di degrado ma sono vittime di situazioni che si procrastinano da tempo e  per cui occorrono soluzioni complesse da realizzare con il concorso di una rete di attori come appunto si stava tentando con i tavoli di lavori istituiti.

 

 

 

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now