Riforma della cittadinanza: il rischio di una mediazione al ribasso

La campagna L’Italia sono anch’io, a cui il Centro astalli aderisce, esprime la propria contrarietà rispetto alla proposta di testo unificato sulla legge per la cittadinanza presentata in Commissione Affari istituzionali della Camera dalla relatrice Marilena Fabbri del Partito Democratico. 

“La riforma proposta” si legge nel comunicato, “riguarda lo ius soli e il cosiddetto ius culturae, e non interviene sulle centinaia di migliaia di stranieri adulti che vivono e lavorano da tanti anni nel nostro paese e che vogliono diventare cittadini italiani. Si rischia, pensando di perdere consenso elettorale continuando il percorso avviato, di rinunciare a una riforma complessiva della legge di cittadinanza”.

Leggi il comunicato

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now