Tragedia a largo di Lampedusa. Il cordoglio e il commento del Centro Astalli (09/02/2015)

Nota alla stampa:
Tragedia a largo di Lampedusa. Il cordoglio e il commento del Centro Astalli

 Un’ennesima tragedia a largo di Lampedusa: sette profughi sono morti per ipotermia e altri quindici sono in gravissime condizioni. È accaduto a un centinaio di miglia dall’isola di Lampedusa. I migranti fanno parte del gruppo di 105 naufraghi salvati nel corso della notte.

Il Centro Astalli esprime dolore e cordoglio per la terribile morte di 7 perone questa notte a largo di Lampedusa.

“Ancora una volta, attoniti davanti all’orrore, ci troviamo a chiedere la creazione immediata di canali umanitari sicuri che evitino a uomini e donne in fuga da guerre e persecuzioni di rischiare la vita affidandosi a trafficanti di essere umani” così commenta P. Camillo Ripamonti, presidente Centro Astalli.

Sono sempre più urgenti soluzioni efficaci che assicurino l’incolumità dei rifugiati.

“Mentre il dibattito tra Stati e istituzioni europee continua ad essere sempre più incentrato su questioni prettamente economiche e finanziarie, la vita e i diritti dei migranti vengono regolarmente messi in secondo piano. Ma noi non vogliamo e non possiamo accettare che il Mediterraneo continui a essere un cimitero”. 

Dopo un anno in cui l’Italia si è  adoperata per salvare migliaia di vite umane nel Mediterraneo, l’operazione Mare Nostrum è stata interrotta. L’operazione Triton che è subentrata ha un raggio di azione molto più ridotto e il suo obiettivo primario è quello di controllare le frontiere esterne dell’Unione.

Conclude Ripamonti: “È necessario intensificare gli sforzi, sul piano operativo ma anche normativo, per consentire ai rifugiati di arrivare in sicurezza, fermando le stragi alle frontiere e ponendo fine alla piaga del traffico di esseri umani”.


Ufficio Stampa Fondazione Astalli:

Donatella Parisi 06. 69925099 – [email protected]

Scarica Comunicato Stampa

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now