Concorsi letterari: all’opera le giurie per decretare i racconti vincitori

Sono oltre duecento i racconti arrivati dalle scuole superiori, per la XV edizione del concorso La Scrittura non va in esilio e oltre cento dalle scuole medie per Scriviamo a colori, il concorso dedicato ai più piccoli che quest’anno giunge alla sua VII edizione. 

Le difficoltà di questo anno scolastico causate dalla pandemia, non hanno ostacolato il desiderio degli studenti di cimentarsi nella scrittura dei racconti dopo aver fatto la conoscenza dei rifugiati  grazie al progetto Finestre sul diritto di asilo  e dei testimoni di varie fedi religiose – con il progetto Incontri sul dialogo interreligioso. 

A fine luglio si sono riunite le due giurie di esperti che d’estate leggeranno i racconti finalisti per selezionarne i dieci più belli per il primo concorso e i tre migliori per il secondo. 

Tra i giurati: rifugiati, testimoni, insegnanti, giornalisti e scrittori che si riuniranno nuovamente a settembre per decretare i racconti che saranno premiati ad ottobre.

I vincitori, oltre a ricevere i premi in palio nel bando di concorso, diventeranno Studenti Ambasciatori del progetto europeo CHANGE e il primo classificato vedrà il suo racconto trasformarsi in una graphic novel!

10 Agosto 2021