Contro il fenomeno del caporalato, al via “Radix – Alle radici del problema”

Il Centro Astalli in partenariato con Kairos Cooperativa Sociale, AGCI AGRITAL, ASCS – Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo, Comune di Sabaudia, Confagricoltura, Confraternita delle Stimmate di Cisterna, CIR – Consiglio Italiano Rifugiati, CNOAS – Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali, ENAPRA – Ente nazionale per la ricerca e la formazione in agricoltura, Fattoria Solidale del Circeo, Progetto Diritti Onlus, promuove “Radix – Alle radici del problema”, un progetto che vuole offrire alternative sostenibili al lavoro irregolare, contrastando il fenomeno del caporalato, lo sfruttamento in agricoltura di cittadini di Paesi terzi, attraverso l’attivazione di reti territoriali.

Il progetto, finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014-2020, intende anche mettere in risalto e far conoscere diversi aspetti del fenomeno del caporalato. Grazie al programma radiofonico “Siamo uomini o caporali”, disponibile sulla web radio “On the move”, sarà possibile ascoltare e conoscere storie ed esperienze di quanti sono rimasti vittime di fenomeni di sfruttamento e caporalato nel settore agricolo in Italia.

Martedì 13 luglio, alle ore 10, si terrà online su Microsoft Teams in diretta dalla Sala Serpieri di Palazzo Della Valle (Confagricoltura), Roma, il seminario di approfondimento “Agricoltura Sociale e contrasto al caporalato”. Per partecipare è necessario iscriversi al seguente link.

12 Luglio 2021