I podcast del Centro Astalli: “La voce dei rifugiati”

Le parole dell’accoglienza

Per mettersi in ascolto delle storie dei rifugiati e di ciò che hanno da raccontare nascono I podcast del Centro Astalli.
Sarà facile e a portata di tutti ascoltare le testimonianze di uomini e donne in fuga da guerre e persecuzioni. Accompagnati dalla voce di autori, artisti, scrittori, poeti, cantastorie e narratori scopriremo che raccontare le migrazioni è un modo per condividere bellezza.
Le parole dell’accoglienza è il podcast che contiene commenti e riflessioni, proposte e contenuti sul tema dei rifugiati, delle migrazioni e del dialogo interreligioso che nascono al Centro Astalli dal confronto quotidiano e dall’ascolto delle persone che incontriamo.

Contare quanti migranti vivi, quanti morti non basta, c’è in atto un’assuefazione all’indifferenza. Ormai che muoiano 10, 20, 100 uomini, donne, persino bambini, non cambia nulla nelle nostre esistenze, nella nostra quotidianità.
E allora è urgente aprire altre vie, nuove forme per comunicare, per innescare in maniera non reversibile un movimento di prossimità verso chi ci chiede protezione da guerre e persecuzioni.
Cambiamo registro! C’è bisogno di un racconto delle migrazioni che vada al di là delle statistiche, narrazioni che si propaghino oralmente come fu per l’Odissea e l’Eneide, dove chi viaggiava senza possedere nulla e sfidando il mare era un eroe…. perché così veniva descritto.

P. Camillo Ripamonti, presidente Centro Astalli, ci accompagna a scoprire il senso del mettersi in ascolto delle storie dei rifugiati.

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now