Naufragio a largo delle coste di Lesbo

Una pattuglia della Guardia costiera greca ha urtato un barcone che trasportava 31 migranti a largo dell’isola di Lesbo; dopo l’impatto la barca è affondata e, da fonti della Marina mercantile greca, otto persone risultano disperse. Dopo una giornata di ricerche condotte da un elicottero dell’agenzia europea per il controllo delle frontiere (Frontex), una donna, una ragazzina e un bambino sono stati ritrovati morti. Altre 21 persone sono state soccorse.

L’isola di Lesbo è negli ultimi mesi l’obiettivo frequente di migranti molto spesso siriani e afghani, molti dei quali bambini. I migranti partono per Lesbo e la vicina isola di Kos dalla località turistica di Budrum, in Turchia, che dista dall’isola soltanto 2,5 miglia.

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now