Proteggere le vite umane è più importante di proteggere le frontiere

Il JRS e la Caritas internazionale hanno diffuso oggi un comunicato in cui richiamano i governi alla necessità di offrire vie legali di accesso alla protezione per i migranti forzati. Il naufragio del 3 ottobre non è un fatto isolato ed è prova evidente del fallimento delle politiche europee in materia di migrazioni.

Il JRS e la Caritas ribadiscono che i rifugiati e i migranti hanno diritto a una vita sicura e dignitosa. Non bisogna dimenticare che le persone che, sopravvissute alla traversata del Mediterraneo, arrivano in Italia, finiscono spesso a vivere in condizioni di grave marginalità nelle nostre città.

Leggi il comunicato (in inglese)

25 Ottobre 2013