“Rifugiati: l’umanità non si arresta”, colloquio sulle migrazioni per la Giornata mondiale del Rifugiato 2017 – Centro Astalli

Questo articolo è stato pubblicato in Primo piano e taggato come , , , , , , , il da

Si è svolto, presso la Pontificia Università Gregoriana, il colloquio sulle migrazioni “Rifugiati: l’unanimità non si arresta”, organizzato dal Centro Astalli in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2017.

Dopo i saluti di P. Camillo Ripamonti, presidente Centro Astalli, S.E. Card. Pietro Parolin e Ferruccio De Bortoli, moderati da P. Federico Lombardi, hanno dialogato sul crescente fenomeno dei flussi migratori e sulle cause strutturali e complesse che lo determinano.

L’incontro è stato introdotto da Marco Baliani e da un messaggio di Melanny Hernandez rifugiata del Venezuela in Italia.

Le foto dell’evento

I contenuti dell’evento

Brochure “Rifugiati: l’umanità non si arresta”

– Il nuovo numero di Servir giugno 2017

Messaggio di Melanny Hernandez

Documenti promossi in occasione della Giornata del Rifugiato 2017

– Dichiarazione ecumenica congiunta in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2017

– Comunicato stampa  “Migrazioni, l’Europa deve fare di più” relativo all’appello congiunto del Tavolo asilo “La strada da seguire. 13 punti per una nuova politica migratoria europea”

Ricordiamo, inoltre, la preghiera ecumenica Morire di Speranza in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l’Europa tenutasi presso la Chiesa di Santa Maria in Trastevere giovedì 22 giugno, occasione nella quale è stato possibile aderire alla campagna Ero straniero – L’umanità che fa bene.

Contenuti e risorse multimediali

– Editoriale su Avvenire di P. Camillo Ripamonti in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

– La puntata speciale di “Web-radio On the move” in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2017 di Centro Astalli e Casa Scalabrini 634

La registrazione video e audio integrale dell’evento su Radio Radicale

Il video della campagna I Get You promossa dal JRS per raccontare l’integrazione in Europa attraverso esperienze concrete. Protagonisti per l’Italia, il gruppo musicale dei Luz y Norte Musical

 

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now