Strade di cicatrici: la nuova graphic novel di Mauro Biani

Presentata ieri in anteprima durante l’evento “La scrittura non va in esilio” la nuova graphic novel di Mauro Biani “Strade di cicatrici”, tratta dal racconto di Alice Formica, studentessa del Liceo Scientifico “Vittorio Veneto” di Milano, primo classificato della XV edizione del concorso letterario “La scrittura non va in esilio”, per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che hanno aderito ai progetti didattici del Centro Astalli “Finestre” e “Incontri”.

Il racconto di un viaggio intimo e personale delineato dai segni sul corpo di una donna rifugiata in fuga dal suo paese di origine, l’Etiopia. Le migliaia di chilometri attraversati e vissuti dalla protagonista hanno infatti impresso sul suo corpo una mappa che racconta una vita di “cicatrici”.

Mauro Biani ha premiato personalmente l’autrice del testo che ha ispirato i suoi disegni pieni di umanità.

Da parte del Centro Astalli tanta gratitudine a un artista che ha accolto con entusiasmo la proposta di trasformare in bellissime immagini le parole di una ragazza che ha scritto una storia che tocca il cuore e apre la mente.

Sfoglia la graphic novel “Strade di cicatrici”

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now