Verso Parigi 2015: il cambiamento climatico come sfida etica e politica

Mercoledì 7 ottobre la Rete nazionale dei Centri per l’Etica Ambientale (CepEA), in un evento organizzato congiuntamente con l’Intergruppo GLOBE Italia, sotto l’egida della Presidenza della Commissione Ambiente Territorio Beni Culturali del Senato della Repubblica ha presentato un documento comune sul tema del cambiamento climatico, in vista della Conferenza Onu Cop21 sul clima (Parigi, 30 novembre-11 dicembre 2015). L’evento si è svolto in Senato, presso la Sala Caduti di Nassirya.

Il documento Cambiamento climatico: la sfida etica e politica intende far emergere nel dibattito politico l’importanza della questione etica nella definizione di un patto per il clima. Il testo si concentra sulle criticità che il nostro Paese vive con riferimento al riscaldamento globale: dissesto del territorio, calo della produttività agricola, flussi migratori crescenti sono questioni che trovano il loro filo conduttore proprio nella sottovalutazione dell’allarme ambientale e delle sue conseguenze globali.

L’incontro è stato presieduto dal sen. Gianpiero Dalla Zuanna, della Commissione Ambiente del Senato. E’ Intervenuto padre Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli.

Per ulteriori informazioni si può consultare la locandina e il comunicato stampa.

L’intervento di p. Camillo Ripamonti al Convegno: Migranti ambientali

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now