“Una casa lontano da casa”: il nuovo progetto di accoglienza del Centro Astalli Palermo

Il Centro Astalli di Palermo ha dato il via al nuovo progetto di accoglienza “Una casa lontano da casa”, finanziato da Fondo Europeo per l’Inclusione sociale degli immigrati e cofinanziato da Centro Astalli Palermo, Centro Astalli Roma, Comune di Palermo e Centro Studi “Giuseppina Arnao”.

Il 27 gennaio è stato quindi inaugurato il nuovo centro di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati rientrante nel circuito SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati). La struttura sorge nel cuore della città, in un ex alloggio dei padri Gesuiti e accoglie già 28 migranti.

Il centro si compone di 14 stanze con 30 posti letto. “I fondi sono serviti per restaurare i locali, metterli a norma e arredarli. Il 30% delle risorse residue saranno utilizzate per ristrutturare il Centro diurno”, sottolinea Alfonso Cinquemani, presidente del Centro Astalli Palermo.  

 

 

28 Gennaio 2015