Chi siamo

È la sede italiana del Jesuit Refugee Service – JRS. Accompagnare, servire, difendere i rifugiati è la nostra mission dal 1981. Offriamo servizi di accoglienza e integrazione a chi arriva in Italia in fuga da guerre e violenze, non di rado anche dalla tortura.

Ha come obiettivo principale quello di contribuire a promuovere una cultura dell’accoglienza e della solidarietà, a partire dall’incontro diretto con i rifugiati e dalla tutela dei loro diritti fondamentali.

È composta da otto sedi territoriali nate su impulso di realtà locali collegate alla Compagnia di Gesù che operano nel settore dell’immigrazione in Italia.

Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati è un’organizzazione cattolica internazionale, attiva in 57 nazioni, la cui missione è accompagnare, servire e difendere i diritti dei rifugiati e degli sfollati.

Cosa facciamo

Cosa facciamo

Servizi

L’accompagnamento dei rifugiati e la condivisione delle loro esperienze è al centro di tutti i servizi del Centro Astalli, da quelli di prima accoglienza rivolti a chi è arrivato da poco in Italia, a quelli di seconda accoglienza.

Servizi

L’accompagnamento dei rifugiati e la condivisione delle loro esperienze è al centro di tutti i servizi del Centro Astalli, da quelli di prima accoglienza rivolti a chi è arrivato da poco in Italia, a quelli di seconda accoglienza.

Progetti

Il Centro Astalli coglie l’opportunità dei progetti finanziati per accompagnare i rifugiati nel loro percorso di integrazione in Italia. Attraverso una lettura costante dei bisogni si realizzano percorsi e attività di inclusione sociale che mirano alla promozione umana di ogni rifugiato.

Attività nelle scuole

Il Centro Astalli punta sui giovani per costruire una società interculturale in cui le diversità siano considerate una ricchezza. Il diritto d’asilo e il dialogo interreligioso sono i temi che propone di approfondire alle scuole italiane attraverso i progetti Finestre e Incontri.

Progetti

Il Centro Astalli coglie l’opportunità dei progetti finanziati per accompagnare i rifugiati nel loro percorso di integrazione in Italia. Attraverso una lettura costante dei bisogni si realizzano percorsi e attività di inclusione sociale che mirano alla promozione umana di ogni rifugiato.

Attività nelle scuole

Il Centro Astalli punta sui giovani per costruire una società interculturale in cui le diversità siano considerate una ricchezza. Il diritto d’asilo e il dialogo interreligioso sono i temi che propone di approfondire alle scuole italiane attraverso i progetti Finestre e Incontri.

News

Naufragio nel Mar Egeo: 50 i migranti dispersi

Sarebbero almeno 50 i migranti dispersi nel naufragio al largo dell’isola greca di Karpathos, nel Mar Egeo.

Leggi di più

Myanmar: militari al potere, torture e arresti arbitrari contro gli oppositori

Oltre 14.500 persone arrestate, oltre 2.000 quelle uccise: è quanto accaduto in Myanmar dal colpo di stato militare del 1° febbraio 2021.

Leggi di più

Migranti: Corte di Giustizia dell’UE “il salvataggio in mare è un dovere”

La Corte di Giustizia dell’Unione europea (Cgue) ha sancito con una sentenza che il salvataggio in mare è un dovere, e lo Stato di approdo non può sottoporre a controlli arbitrari le organizzazioni che salvano migranti, trattenendo le navi di soccorso e impendendo lo svolgimento del loro lavoro.

Leggi di più

Nuovi arrivi di migranti: in fuga da violenze e situazioni di crisi

Sono più di 5.000 le persone tratte in salvo in mare in diverse operazioni di salvataggio e sbarcate nell’ultima settimana sulle coste italiane. Tra loro tante donne e bambini.

Leggi di più

Naufragio nel Mar Egeo: 50 i migranti dispersi

Sarebbero almeno 50 i migranti dispersi nel naufragio al largo dell’isola greca di Karpathos, nel Mar Egeo.

Leggi di più

Myanmar: militari al potere, torture e arresti arbitrari contro gli oppositori

Oltre 14.500 persone arrestate, oltre 2.000 quelle uccise: è quanto accaduto in Myanmar dal colpo di stato militare del 1° febbraio 2021.

Leggi di più

Migranti: Corte di Giustizia dell’UE “il salvataggio in mare è un dovere”

La Corte di Giustizia dell’Unione europea (Cgue) ha sancito con una sentenza che il salvataggio in mare è un dovere, e lo Stato di approdo non può sottoporre a controlli arbitrari le organizzazioni che salvano migranti, trattenendo le navi di soccorso e impendendo lo svolgimento del loro lavoro.

Leggi di più

Nuovi arrivi di migranti: in fuga da violenze e situazioni di crisi

Sono più di 5.000 le persone tratte in salvo in mare in diverse operazioni di salvataggio e sbarcate nell’ultima settimana sulle coste italiane. Tra loro tante donne e bambini.

Leggi di più

Dove siamo

Sono 8 le realtà territoriali del Centro Astalli: Roma, Bologna, Catania, Grumo Nevano (NA), Padova, Palermo, Trento e Vicenza. Per accompagnare i rifugiati, facendosi toccare dalla loro esperienza, il Centro Astalli sceglie la dimensione del servizio quotidiano alle persone. Nella programmazione e nella gestione di servizi e attività, la Rete territoriale si attiene ai criteri individuati dal JRS per scegliere scenari di intervento e progetti specifici: cercare il bene più grande e universale; servire laddove c’è un bisogno maggiore e gli altri non sono presenti; servire dove si può portare il contributo più significativo.

Info point per i rifugiati

Sei un rifugiato o un richiedente asilo? Qui puoi trovare informazioni utili sui servizi e gli sportelli del Centro Astalli

Seguici sui
social network

Iscriviti
alla nostra Newsletter

Buy now