La scrittura non va in esilio

Centinaia di studenti delle scuole di oltre 15 città italiane sono stati i protagonisti de “La scrittura non va in esilio”, premiazione dei concorsi letterari promossi dal Centro Astalli. L’evento, realizzato in collaborazione con Rai Scuola (Media Partner della manifestazione) e Cepell – Centro per il Libro e la Lettura del Ministero della Cultura, si è svolto presso l’Auditorium del Massimo a Roma. Una grande festa della scuola, spazio per eccellenza in cui la cultura, i libri e l’educazione contribuiscono a realizzare una società, aperta, solidale e inclusiva delle diversità.

Per premiare gli studenti vincitori della XV edizione del concorso letterario “La scrittura non va in esilio”, per le scuole medie superiori, e della VII edizione del concorso letterario “Scriviamo a colori”, per le scuole medie inferiori, sono intervenuti P. Camillo Ripamonti, Marino Sinibaldi, Valerio Cataldi, Donatella Finocchiaro, Fabio Geda, Maria Benedicta Chigbolu, Giorgio Brizio. A introdurli Giovanni Anversa, giornalista Rai. Ad arricchire la mattinata gli interventi musicali di Tahnee Rodriguez.

Il racconto “Strade di cicatrici”, di Alice Formica, del Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto di Milano, prima classificata de “La scrittura non va in esilio”, si è trasformato in una graphic novel realizzata con disegni di Mauro Biani; un regalo per la vincitrice e per gli studenti che aderiscono ai progetti didattici Finestre e Incontri del Centro Astalli.

I vincitori hanno ricevuto in premio zaini di libri offerti da Cepell, Sinnos Editrice e dal programma Fahrenheit di Rai Radio 3.

L’evento è stata anche l’occasione per riconoscere il titolo di Student Ambassadors Programme del progetto europeo CHANGE a tutti i vincitori e agli studenti che hanno preso parte al progetto del JRS Europa negli ultimi due anni.

Inoltre 16 istituti hanno ricevuto l’attestazione di Scuola amica dei rifugiati riconosciuta dal Centro Astalli. Si tratta di scuole medie e superiori del territorio nazionale che nel corso dell’anno scolastico hanno promosso tra gli studenti la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione e di cittadinanza attiva con l’obiettivo di creare una società più giusta, più aperta e più accogliente.

Nel corso dell’evento sono stati lanciati i nuovi bandi dei concorsi letterari: la XVI edizione del concorso “La scrittura non va in esilio” e la VIII edizione di “Scriviamo a colori” per l’anno 2021 – 2022, e la I edizione del concorso di poesie “Versi diversi – La poetica della pluralità“.

Leggi la graphic novel “Strade di cicatrici”

Leggi la raccolta dei racconti vincitori “La scrittura non va in esilio” – XV edizione

Guarda la diretta streaming su Rai Scuola

Bando La scrittura non va in esilio 2021-2022 (regolamento per le scuole secondarie di secondo grado)

Bando Scriviamo a colori 2021-2022 (regolamento per le scuole secondarie di primo grado)

Bando Versi diversi – La poetica della pluralità 2021-2022 (regolamento concorso di poesia per le scuole secondarie di primo e secondo grado)

Il sussidio “Nei panni dei rifugiati”

Guarda il video di CHANGE

2020 – 2021 XV edizione de “La scrittura non va in esilio”

2020 – 2021 VII edizione de “Scriviamo a colori”

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Buy now