Archivio tag: Incontri Focus

Sotto il burqa – The breadwinner

L’undicenne Parvana vive a Kabul, sotto lo stretto controllo delle forze talebane, con la madre, la sorella maggiore, un fratellino piccolo e il padre, a cui manca una gamba a causa dell’esplosione di una mina. Proprio mentre sta vendendo degli antichi oggetti di famiglia insieme al genitore la ragazzina è presa di mira dai terroristi e solo l’intervento della figura paterna evita il peggio. L’azione ha però delle conseguenze e l’uomo viene arrestato per vendetta con false accuse, venendo condotto in un carcere in pieno deserto.

Il mio nome è khan

Rizvan Khan, indiano di religione islamica, emigrato a San Francisco per vivere con il fratello e la cognata, è affetto dalla sindrome di Asperger, forma lieve di autismo. Risvan si innamora di Mandira, una ragazza madre di religione induista e, nonostante le proteste della famiglia, la sposa.

Un appuntamento per la sposa

Michal, una trentenne ebrea molto osservante, viene lasciata dal promesso sposo a tre settimane dal matrimonio. Decide però di non cancellare gli elaborati preparativi per la cerimonia ma di trovare invece un uomo da sposare in esattamente in 22 giorni, l’ottavo giorno di Hanukkah confidando nell’aiuto divino. I candidati saranno personaggi molto diversi tra loro (…)

Amar, Akbar e Tony

Il legame fraterno che unisce tre amici d’infanzia, un sikh, un musulmano e un cattolico, è messo a dura prova dalle difficoltà dell’età adulta. Con conseguenze esilaranti e talvolta tragiche, Amar, Akbar & Tony sono costretti a far fronte a sfide inaspettate, incidenti di percorso, matrimoni misti e scontri generazionali. Una commedia tragicomica che racconta la multiculturalità della Londra di oggi.

Una volta nella vita

Il Liceo Léon Blum di Créteil, città nella ​​banlieue sud-est di Parigi, é un incrocio esplosivo di etnie, confessioni religiose e conflitti sociali. I temi della laicità francese, l’islam, il razzismo e i rapporti che intercorrono tra gli studenti si intrecciano quotidianamente dentro e fuori dalle mura della scuola. Una professoressa, Anne Gueguen, propone alla sua classe più problematica un progetto comune: partecipare a un concorso nazionale di storia dedicato alla Resistenza e alla Deportazione.

La ragazza con lo smeraldo indiano

L’insegnante di una scuola di Monaco di Baviera, Annie Krüger, una sera poco prima di Natale riceve una telefonata da Nuova Delhi: l’interlocutore l’avvisa che suo padre è scomparso. Annie, che ha da poco perso la madre, non sapendo neppure cosa ci facesse suo padre in India, decide di recarsi a Jaipur (India), per ritrovare l’uomo. Arrivata a destinazione la donna incontra l’affascinante Arun (…)

Kundun

Nel 1937 in Tibet un bambino proveniente da una modesta famiglia, Tenzin Gyatso, viene riconosciuto come quattordicesima incarnazione del Dalai Lama. Due anni dopo il bambino viene portato a Lhasa e preparato agli studi per diventare monaco buddhista e, al raggiungimento della maggiore età, per diventare capo del governo e della religione del Tibet. Nel 1950 il ragazzo assiste all’invasione del suo paese (…)

Non sposate le mie figlie

Claude e Marie Verneuil sono una tranquilla coppia borghese cattolica e conservatrice che ha allevato 4 figlie secondo i principi di tolleranza, integrazione e apertura che sono nei geni della cultura francese. Ma il destino li mette a dura prova – non una ma ben 4 volte! Il primo boccone amaro arriva infatti quando la loro primogenita decide di sposare un musulmano. Ma poi la seconda sceglie un ebreo e la terza un cinese. Ormai tutte le loro speranze di assistere ad un tradizionale matrimonio in chiesa vengono riposte sulla figlia minore che finalmente, grazie al Cielo, ha incontrato un bravo cattolico…

Ocean of pearls

Amrit Singh è un promettente chirurgo Sikh di Toronto legato alla propria cultura di origine ma che non condivide il tradizionalismo della propria famiglia. In particolar modo il precetto religioso di portare i capelli raccolti in un turbante è causa di diversi episodi discriminazione nei suoi confronti.

Il destino nel nome

Ashoke, un giovane indiano colto e viaggiatore, sposa Ashima, la donna scelta dai genitori secondo la tradizione bengalese del matrimonio combinato. La giovane è ancora fortemente legata alle proprie tradizioni, ma segue comunque il marito a New York, superando alcune difficoltà iniziali legate alle differenze culturali; ma è soprattutto dalle esperienze e dalle scelte di vita di Gogol e Sonia, i loro due figli nati in terra americana, che risulta più evidente il conflitto tra le culture di appartenenza.